Società Siciliana per l'Amicizia fra i Popoli

 

 

 

 

.

PRIMA PAGINA

CHI SIAMO PARTECIPA

CULTURE DEI POPOLI

PROGETTO MEDITERRANEO

LINGUE DEI POPOLI

COOPERAZIONE INTERSCAMBIO

VIAGGI GITE INCONTRI

LIBRI INFORMAZIONE

L'incontro fra i Popoli

Momenti di incontro e di confronto fra delegazioni dei diversi popoli e paesi. Per il riscatto dei popoli e per nuovi modelli di società, di culture, di sviluppo.

L'inno del Mediterraneo

Un canto in cui le note e il testo, la voce e il ritmo esprimono l'anima profonda e unitaria dei popoli e delle culture che vivono nel mare interno.

L'Ora del Mediterraneo

Insieme, in un solo foglio, la voce dei popoli del Mediterraneo. Le notizie, i commenti, gli eventi di interesse dell'intera area mediterranea.

L'architettura simbolica

La ricerca e la divulgazione del patrimonio storico-architettonico. La proposta di un nuovo, grande monumento, simbolico dell'unità mediterranea.

Palermo capitale del Mediterraneo

La proposta di un ruolo-simbolo per la città che, per collocazione geografica, per storia e cultura, più di altre, può rappresentare la varietà e l'unità dei popoli mediterranei.

Aggiungi le tue proposte

 

NELLE PAGINE DEL PROGETTO

Trovi i progetti articolati che, messi insieme ed integrati con le vostre proposte, si propongono di costruire un processo di unificazione dei popoli del Mediterraneo. Si tratta di momenti di approfondimento culturale, di impegno civile e di prove di cittadinanza mediterranea.

Il progetto parte dalla ricerca e dalla riscoperta delle radici comuni e poggia su di esse nuovi modelli di cultura, di società, di sviluppo.

Vai alle pagine collegate. Scegli e partecipa

La nostra idea di Mediterraneo

Tanti parlano di Mediterraneo. Ed auspicano processi di incontro e di cooperazione. Di questi apprezziamo le idee e le iniziative e con essi vogliamo e possiamo collaborare perchè il Mediterraneo ha bisogno di tutti, proprio di tutti i contributi. Ognuno, poi, ha la sua idea di Mediterraneo. E così dev'essere. Tante sensibilità per il medesimo obiettivo.

Il Mediterraneo, per noi, è un luogo geografico unitario composto da tutti i popoli che vivono sulle rive di questo Mare. E' un luogo climatico e paesaggistico unitario che ti fa sentire a casa tua in qualsiasi delle sue città o terre ti ritrovi. E' un luogo etnico, storico e di civiltà e religioni assai differenziato al suo interno ma con tratti comuni e unificanti. Può raggiungere una unità ideale e culturale e proporsi come luogo di incontro, di coesistenza e di cooperazione fra popoli e culture diverse. Può aspirare a conquistarsi un ruolo nel sistema di relazioni fra i popoli.

Perchè il Mediterraneo?

Perchè il Mediterraneo ha una chiara individuazione geografica e una storia unitaria millenaria. Le migrazioni, i conflitti e gli intrecci etnico-culturali fra i suoi popoli non fanno altro che ribadire questa unità storico-culturale. Esiste, in questo senso, una cultura mediterranea, un'arte mediterranea, tradizioni popolari, danze musica, canti mediterranei, una cucina mediterranea.

C'è anche un interesse primario dei popoli del Mediterraneo a ricercare una loro interna unità. Perchè essi si ritrovano in uno stato di soggezione politica, economica e culturale, tanto i popoli del Mediterraneo europeo quanto quelli del Mediterraneo nord africano e mediorientale. Oggi, poi, molti di questi popoli, sono fatti oggetto delle mire geopolitiche di potenze continentali e regionali, sono oggetto di aggressione, sono bombardati dalla terra e dal cielo, abbandonano in massa le loro terre che sono spogliate di quello che resta. La culla dell'umanità e della civiltà diventata deserto. Bisogna quindi lottare, con la forza delle idee, per il riscatto del Mediterraneo.

Come realizzare il Mediterraneo?

Dobbiamo discutere con tutti quanti credono a questa scelta strategica per ritrovarci intorno a determinate idee-cardine, a determinati obiettivi di fondo, a determinate scelte per costruire il Mediterraneo. A questo servono i progetti. Progetti per costruire il Mediterraneo? Nel disastroso contesto di oggi? Sì, perchè il Mediterraneo è una scelta strategica di lungo periodo non una scelta tattica e contingente. Ecco perchè bisogna guardare al di là della tragedia attuale e non considerarla irreversibile. Il riscatto dei popoli è possibile.

La cooperazione euro-mediterranea? Stendiamo un velo pietoso sulle esperienze storicamente realizzate ma non la neghiamo in linea di principio. E' chiaro, però, che l'Europa deve modificare tutto quanto il sua approccio alla problematica mediterranea e che il Mediterraneo, non può trattare con l'Europa e con altri se prima non ha ritrovato se stesso.

Chi è chiamato a costruire il Mediterraneo?

L'appello è per tutti i suoi popoli e per tutti quelli che ci credono. Si deve prescindere da giudizi, opinioni, interessi economici e geopolitici nei confronti di chi governa gli attuali singoli Paesi (il processo è promosso dai popoli, stati e governi possono assecondarlo o meno). Si deve parimenti prescindere da giudizi e opinioni sulle culture prevalenti in ciascun popolo. Tutte le culture hanno pari cittadinanza e devono essere accettate così come sono. 

 

Una nuova cultura nel Progetto Mediterraneo di Amicizia fra i Popoli

"C’è un progetto che affascina tanta gente, in Sicilia, soprattutto, ma anche in altre regioni e città bagnate da un mare che le unisce tutte. E’ il progetto Mediterraneo" ...

Leggi l'articolo su L'Inchiesta Sicilia

LA SICILIA OSPITERA' IL 3° FESTIVAL ICCN DEL PATRIMONIO IMMATERIALE UNESCO 2016

IL MITO I COLORI E I MIGRANTI IL MEDITERRANEO SECONDO GLI ARTISTI

VAI AL SITO DI PALERMO ARABO-NORMANNA

Consulta la nostra pagina FB e aderisci al gruppo "Per l'Unione delle Comunità del Mediterraneo"